9 febbraio, 2009

Ciao

Eluana


Appello per il diritto alla libertà di cura

13 gennaio, 2009

Rispettiamo l’Articolo 32 della Costituzione

Il Parlamento, con molti anni di ritardo e sull’onda emotiva legata alla drammatica vicenda di Eluana Englaro, si prepara a discutere e votare una legge sul testamento biologico.

Dopo quasi 15 anni di discussioni, chiediamo che il Parlamento approvi questo importantissimo provvedimento che riguarda la vita di ciascun cittadino. Il Parlamento, dove siedono i rappresentanti del popolo, deve infatti tenere conto dell’orientamento generale degli italiani.

Rivendichiamo l’indipendenza dei cittadini nella scelta delle terapie, come scritto nella Costituzione.

Rivendichiamo tale diritto per tutte le persone, per coloro che possono parlare e decidere, e anche per chi ha perso l’integrità intellettiva e non può più comunicare, ma ha lasciato precise indicazioni sulle proprie volontà.

Chiediamo che la legge sul testamento biologico rispetti il diritto di ogni persona a poter scegliere.

Chiediamo una legge che dia a chi lo vuole, e solo a chi lo vuole, la possibilità di indicare, quando si è pienamente consapevoli e informati, le terapie alle quali si vuole essere sottoposti, così come quelle che si intendono rifiutare, se un giorno si perderà la coscienza e con essa la possibilità di esprimersi.

Chiediamo una legge che anche nel nostro Paese dia le giuste regole in questa materia, ma rifiutiamo che una qualunque terapia o trattamento medico siano imposti dallo Stato contro la volontà espressa del cittadino.

Vogliamo una legge che confermi il diritto alla salute ma non il dovere alle terapie.

Vogliamo una legge di libertà, che confermi ciò che è indicato nella Costituzione.

Primi Firmatari

Ignazio Marino, chirurgo e senatore
Giuliano Amato, ex Presidente del Consiglio
Corrado Augias, scrittore
Bianca Berlinguer, giornalista
Alessandro Cecchi Paone, conduttore televisivo
Maurizio Costanzo, giornalista
Guglielmo Epifani, Segretario Generale CGIL
Paolo Franchi, giornalista
Silvio Garattini, scienziato, farmacologo
Massimo Giannini, giornalista
Franzo Grande Stevens, avvocato
Marcello Lippi, Commissario tecnico della Nazionale italiana
Luciana Littizzetto, attrice e cabarettista
Alessandra Kustermann, medico, ginecologa
Miriam Mafai, giornalista e scrittrice
Vito Mancuso, teologo
Erminia Manfredi, regista
Simona Marchini, attrice e autrice
Rita Levi Montalcini, premio Nobel
Giuseppe Remuzzi, scienziato, immunologo
Stefano Rodotà, giurista
Eugenio Scalfari, fondatore del quotidiano La Repubblica
Umberto Veronesi, oncologo
Mina Welby, delegato municipale ai diritti civili
Gustavo Zagrebelsky, Presidente emerito della Corte Costituzionale

http://testamentobiologico.ilcannocchiale.it/


Eluana – la libertà e la vita

12 gennaio, 2009

Libreria Rizzoli

di TOMMASO CERNO

«A Udine era tutto pronto, poi l’atto di Sacconi ha portato a nuove verifiche». Ma in un paese come l’Italia «arrivo a pensare che non ci sia un minimo di civiltà, poichè non lasciare attuare sentenze passate in giudicato è preoccupante per una nazione». E’ un appello quello che Beppino Englaro, il padre di Eluana in stato vegetativo da diciassette anni, ha lanciato ieri dagli schermi di RaiTre ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa”. Papà Beppino rompe, dunque, il silenzio. Un silenzio che lui stesso aveva invocato, mai ascoltato dalla politica che ha continuato a fare polemiche sul caso Eluana. Ma lo fa senza entrare nello scontro. Le uniche parole critiche che pronuncia rispetto al dibattito nazionale sulla sospensione delle terapie per la figlia Eluana è riferito a chi, nei giorni scorsi, aveva parlato di una possibile nutrizione naturale per la donna in coma dal ’92. «Deliri», ha tagliato corto il padre, spiegando che mai da quel lontano 18 gennaio 1992 Eluana ha potuto nutrirsi. E che, al contrario, è tenuta in vita alla clinica Talamoni di Lecco da un’alimentazione forzata «che la Cassazione ha stabilito essere un presidio terapeutico – ha aggiunto Englaro – e in quanto tale soggetto al consenso informato, cioè alla necessità che il paziente sia d’accordo con la terapia». Una eventualità che Eluana aveva escluso, ha ricordato, come dimostra l’esito del lungo iter giudiziario che ha stabilito come la volontà della donna in stato vegetativo fosse quella di non subire cure a oltranza. «Oggi – ha continuato Beppino Englaro – sono trascorsi esattamente 6203 giorni dall’incidente stradale di Eluana. Noi sapevamo cosa voleva se si fosse trovata in tali condizioni di coma persistente, ma ancora non siamo in grado di rispettare la sua volontà nonostante siano stati percorsi tutti i gradi della giustizia». E questo perché dopo il via libera della clinica Città di Udine, che a dicembre ha sottoscritto il protocollo per la sospensione delle terapie curato dagli avvocati di Englaro Vittorio Angiolini e Giuseppe Campeis, l’atto di Sacconi ha portato a un rinvio della decisione per «verifiche tecniche che sono ancora in corso». Lo stato vegetativo, ha aggiunto «non esiste in natura ma è lo sbocco possibile dei protocolli rianimativi. Questi protocolli Eluana li conosceva e non li accettava». La sentenza di Cassazione, aggiunge, «dice che nessuno può essere costretto a vivere senza limiti. Parliamo del sacrosanto diritto di lasciarsi morire, che è riconosciuto». Quanto alla scelta della via del diritto per affermare la volontà di Eluana, «la vera libertà – ha detto Englaro – è dentro la società e per noi è stato naturale scegliere la via del diritto e non altre strade. Quello che è mancato, invece, è la possibilità di venire incontro alle libertà fondamentali delle persone». E sul testamento biologico mira a «non creare situazioni di discrimine – conclude –. Deve essere una legge molto semplice e attenta, perchè i paletti ora posti non hanno senso».

Video intervista a Beppino Englaro a Che tempo che fa


13 ottobre, 2008


Primo convegno laico promosso da Axteismo

29 settembre, 2008

Sabato 18 e Domenica 19 Ottobre 2008 inizio ore 9:00

Arpiola di Mulazzo (Massa Carrara) Palestra Comunale

a disposizione ampio parcheggio gratuito

Ingresso libero

 

Sabato 18 Ottobre mattina:

A causa delle distanze dei paesi da cui provengono i relatori

la scaletta del programma potrebbe subire variazioni negli orari

 

Giuseppe Carbotti

assistente sanitario

Contraddizioni nei Testi Sacri

 

Emilio Salsi

cristologo e autore del libro

“Giovanni il Nazireo detto Gesù Cristo e i suoi fratelli”

Analisi storico-critica dei vangeli

www.vangeliestoria.eu

 

Francis Sgambelluri

professore di lettere

autore del libro “L’Indifferenza divina – Il Testamento di Orazio Guglielmini”

Possiamo, oggi, ancora credere all’esistenza di Dio?

www.francis-sgambelluri.it

 

Gianni Marucelli

professore e presidente Federazione Nazionale Quadri

della formazione scientifica e della ricerca

L’ambiente nell’ottica di una crescita demografica incontrollata

 

Segue: Proiezione diapositive su “Il nostro regno la Terra”

 

Pausa Pranzo

Sabato 18 Ottobre pomeriggio:

 

Nunzio Miccoli

professore e autore dei libri “Il metabolismo cristiano” e “I fratelli siamesi”

Le repubbliche romane del medioevo

www.clerofobia.it

 

Giorgio Vitali

professore

La corruzione in Italia

 

Biagio Catalano

professore, autore del libro “Il Dio ignoto”

Storia dell’Inquisizione

www.alexamenos.it

 

Attilio Vanini

professore, discendente di Giulio Cesare Vanini

Giulio Cesare Vanini (Lucilio)

 

Segue: Proiezione sulle torture praticate dalla Santa Inquisizione

 

Domenica 19 Ottobre mattina:

 

Alessio De Angelis

studente di 14 anni, autore del libro “Giovanni il Galileo”

Origine delle religioni

www.ilritornodigesu.it

 

Ennio Montesi

scrittore e fondatore di Axteismo,

movimento internazionale di libero pensiero

Un cancro di nome religione

http://nochiesa.blogspot.com

 

Fiorella Di Stefano

dottore in lettere e studiosa in Storia delle religioni

I Catari

 

Giancarlo Tranfo

avvocato, cristologo, autore di

“La Croce di Spine – Gesù: la storia che non vi è ancora stata raccontata”

I due Messia

www.yeshua.it

 

Pausa Pranzo

Domenica 19 Ottobre pomeriggio:

 

Sergio Martella

psicoterapeuta e scrittore, autore di

“Pinocchio Eroe Anticristiano”

“Il furore di Nietzsche – La nascita dell’eroe e della differenza sessuale”

Psicologia o religione.Una aporia non una convivenza

www.arte-e-psiche.com

 

Luigi Cascioli

cristologo e autore dei libri denuncia

“La favola di Cristo” e “La morte di Cristo”

La Chiesa, un gigante dai piedi d’argilla

www.luigicascioli.it

 

Roberto Romanella

Maria Spagna

attori teatrali di Roma

Recita: “La favola di Cristo”

 

Come arrivare al congresso

Ferrovia: da Stazione di Pontremoli ad Arpiola di Mulazzo, 6 km

Con mezzo proprio

per raggiungere Arpiola autostrada Parma-La Spezia uscita a Pontremoli

 

Pausa pranzo presso Ristorante Manhattan tel. 0187439900

adiacente alla Palestra Comunale di Arpiola di Mulazzo

convenzionato a 10 euro a pasto col seguente menù:

primo: pasta asciutta o lasagne, secondo: fettina o cinghiale, contorni vari

 

Per eventuale pernottamento segnaliamo gli alberghi:

El Caracol – Via Pineta, Mulazzo tel. 0187539707

La Gerla d’Oro – Loc. Montereggio tel. 0187839318

Il Rustichello – Loc. Crocetta tel. 0187439759

Park Hotel La Pineta – Loc. Gravilla di Groppoli tel. 0187850220

 

Informazioni sul Convegno:

Luigi Cascioli, tel. 0761910283 – info@luigicascioli.it

Axteismo, mobile 3393188116 – axteismo@yahoo.it

 

 

Fonte: http://nochiesa.blogspot.com

Diffusione: Axteismo Press l’Agenzia degli Axtei, Atei e Laici

http://nochiesa.blogspot.com 

 

Considerato l’attuale gravissimo stato di censura e di manipolazione delle informazioni

da parte dei media, si invita alla massima pubblicazione e diffusione.

 

****

 

Richiedi gratis TUTTI i documenti disponibili, circa 60 mail,

in formato digitale scrivendo a:

axteismo@yahoo.it

 

 

Axteismo, No alla chiesa, no alle religioni

Movimento Internazionale di Libero Pensiero

Dateci spazio in Tv per parlare e la Chiesa chiuderà bottega.

CerchiamoFondazione o Università che sostengano studi e attività  

e Imprenditore-Editore che apra Tv satellitare libera.

Axteismo vive grazie alle vostre donazioni, certamente

sarà utile la tua piccola donazione di 25euro su PayPal

http://nochiesa.blogspot.com 

Per lasciti testamentari e donazioni di altro tipo prendere contatto.

Leggi le news anche degli altri mesi,

per aderire e informazioni:

axteismo@yahoo.it

tel. +39 3393188116

http://photos1.blogger.com/blogger/7629/1936/200/axteismo.4.jpg


La Corte d’appello civile di Milano autorizza il padre Beppino Englaro a sospendere il trattamento che tiene in vita la figlia, in coma da 16 anni

9 luglio, 2008

Ciao

Eluana


Buona estate!

9 luglio, 2008


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.